Accessori matrimonio Sposa





Ogni dettaglio va curato, per chi intende fare del giorno delle nozze un giorno indimenticabile. Tra i dettagli più importanti per la sposa, ci sono le scarpe. In tono con l’abito, esse non devono avere un tacco troppo alto e non devono essere a punta sottile, ma il tacco, alquanto doppio, sarà di circa sei o otto cm, e si preferisce un modello a punta tonda e larga, per consentire una maggiore comodità e una migliore calzabilità. Meglio se si opta per un tipo con fibbietta, che rende più solida la calzatura e comunque il materiale, pregiato e di qualità è fondamentale, anche se si tratta di un paio di sandali aperti o di scarpe stivaletto, alte e accollate, per un matrimonio in inverno. La borsa, invece, è un accessorio da evitare, ma consigliabile per un secondo matrimonio, o per chi sceglie di sposarsi solo civilmente. Non di ampie dimensioni, la borsetta, in tono con il vestito, deve essere di ottima fattura ed intonata alle scarpe. Tra gli accessori, molto importanti sono quelli che abbelliscono la chioma della donna, che fermano il velo e incorniciano il viso. Perciò di grande tendenza sono fiori tra i capelli, piccoli e sparsi oppure uno o due di dimensioni pi evidenti posti a centro capo o sui lati. Il fermaglio o frontino è anche di moda, e si sceglie quando lo stile tende ad essere classico e romantico. Molto raffinata una coroncina centrale da cui può scendere il velo; altrettanto belli sono i nastri, che possono trattenere una morbida e sensuale treccia o una più dinamica e non meno femminile coda di cavallo. Singolari e raffinate le perline tra i capelli, per una sposa giovane e romantica. I gioielli, poi sono dettagli di grande importanza. Da escludere un anello a sinistra, che si affianchi alla fede oscurandone il valore in quel giorno particolare. Un anello, magari il solitario del fidanzamento o un altro del genere, va messo sulla mano destra o evitato del tutto. Va bene invece un girocollo o un collieur con brillantino in evidenza sulla scollatura della sposa; alle orecchie si addicono orecchini di classe, non lunghi, intonati alla collana, mentre il braccialetto può essere fatto di piccoli brillanti bianchi e, come l’intera parure, deve essere in oro bianco o platino.

Diadema o cerchietto

L’acconciatura  si arricchisce di applicazioni che rendono elegante, originale o raffinata la sposa. Un cerchietto in materiale pregiato, in swarowski o in strass, ma anche fatto di fiori intrecciati come una ghirlanda, conferisce alla sposa un aspetto romantico e sensuale, in stile anni 70, in stile esotico o anche principesco. Specialmente un diadema o una coroncina al centro della testa donano un’aria regale e raffinata e, con boccoli o ricci, con capelli sciolti o parzialmente raccolti, e persino con l’attualissima coda di cavallo, rendono la donna davvero unica, ne esaltano la bellezza, ne valorizzano la classe. Perciò ogni dettaglio è importante, e tutto va curato in ogni particolare, per rendere armonioso il tutto e rendere irripetibile il giorno più bello.

Applicazioni tra i capelli

L’acconciatura alla moda prevede applicazioni di diverso genere, in stile classico o moderno, che impreziosiscono la chioma della sposa e ne valorizzano la bellezza. Fiori tra i capelli, lunghi o corti che siano, piccoli e delicati tra i riccioli, oppure di dimensioni più consistenti, magari tra le pieghe e i risvolti di una treccia o di un’acconciatura a cuore o semiraccolta. Anche strass e mollettine sono molto attuali, come pure fermagli, cerchietti, forcine e mollette, in preziosi materiali o comunque dai colori intensi ed accesi. Si consigliano anche delicati nastri, in raso o in seta, morbidi fili colorati o in bianco o anche una preziosa coroncina collocata al centro del capo cui applicare un velo con lungo strascico. La sposa  avrà un’acconciatura curata nel dettaglio, bella e fatta di accessori eleganti e raffinati, che nulla tolgono alla naturalezza e alla semplicità della pettinatura in genere

Acconciatura cappello

Non sempre il cappello esprime per la sposa un gusto retrò o la ricerca di forme classiche e composte. Attuali sono modelli di cappellino per le spose che amano osare, che apprezzano l’innovazione e l’originalità e sanno esprimersi al di sopra delle righe.Non il velo tradizionale o la misteriosa veletta dal sapore d’altri tempi, ma forme singolari, magari micro o enormi, con falde ampie o inesistenti, e comunque tali da non passare indifferenti. Il cappellino può essere costituito da un fiore macro, da un fiocco con applicazioni o da altro ancora, secondo il gusto ed il genere della sposa.

Acconciatura sposa con treccia

Non solo capelli a coda di cavallo o a toupet, ma anche raccolti in una elegante e regale treccia; questo propone la moda degli ultimi tempi, che vuole una sposa semplice, ma allo stesso tempo in grado di essere davvero unica e principessa per un giorno. La straordinaria naturalezza conferita dalla treccia si coniuga perfettamente con la cura dei dettagli e l’amore del particolare, che proclamano stilisti e truccatori. Pertanto bionda, mora o rossa, purchè con capelli lunghi ed un viso bello e delicato, l’acconciatura treccia è una straordinaria soluzione, che sta bene su un vestito scollato e regale, ma anche su un abito semplice, lineare e molto soft.

Accessori per i capelli della sposa

I capelli della sposa sono molto importanti e vanno abbelliti con accessori e dettagli che danno forma, stile, look. Gli stilisti impongono un taglio semplice, ma molto curato, sconsigliano invece tutti gli eccessi, come una chioma super ricciuta o capelli liscissimi e frange che nascondono la fronte e il viso. Si propone invece un’acconciatura romantica e naturale, che può essere esaltata da accessori eleganti e discreti. Si portano fermagli e cerchietti, per scoprire il viso e non nascondere la fronte; si portano mollette con brillantini strass, o pettinesse con raffinate perline, per dare un tocco romantico e retrò e per dare alla donna quel tono principesco tanto appropriato per l’occasione. Anche i fiori tra i capelli sono accessori di grande tendenza. Va bene un solo fiore sul lato della pettinatura, oppure piccoli fiorellini, non necessariamente in bianco; o anche fiori al centro testa, da cui parte un velo di misura media. Anche forcine e swarovski sono indicati, mentre va evitato un taglio irregolare o un look stravagante e non ordinato. Lo stile anni 20 e 30 è di grande tendenza, e quindi un toupet curatissimo o capelli corti sotto le orecchie vanno fermati con accessori raffinati e dal sapore antico. Anche il natural look va molto di moda, specie per le spose più giovani.

Cappello della Sposa

Per la sposa che ama il cappello, è possibile introdurre questo raffinato accessorio su alcuni modelli di abito e soprattutto su alcune pettinature, specie uno chignon basso o una coda di cavallo. Diversi sono gli elementi di cui tenere conto prima di scegliere il cappello giusto: la proporzione della persona, il tipo e genere di vestito, la natura della cerimonia, l’età della sposa, l’acconciatura. Il cappello nuziale deve essere chiaro, in tono perfetto con l’abito, ed essendo un catalizzatore di sguardi, è opportuno portarlo con disinvoltura e sicurezza, senza imbarazzo o timidezza: insomma a testa alta. Non è bene che il cappello della sposa sia troppo ampio, ingombrante o a falda larga, in quanto sarebbe imbarazzante se provocasse scontri in chiesa, magari sull’altare. In fine tessuto, con o senza retina, con applicazioni o liscio, con nastri, fiori, piume o altro deve esprimere la personalità della sposa che lo porta, e deve essere in ogni caso regale e raffinato, come si richiede alla cerimonia nuziale