Guanti Sposa lunghi o corti





La Sposa, una volta entrata in chiesa, deve liberarsi quanto prima dei guanti, una volta rimossi non devono essere più indossati prima della fine della cerimonia religiosa; vi consigliamo di acquistare i guanti nello stesso negozio dell’abito (riuscirete ad abbinare meglio lo stile).
Se volete avere un aria giovanile e spiritosa scegliete guanti al polso, se il vostro abito è senza maniche (o appena accennate), potete scegliere guanti al gomito (fate attenzione alla porzione di braccio scoperta – intorno ad una dozzina di cm max).

Guanti Sposa

Non sono obbligatori, ma si rendono necessari in caso di una certa formalità dell’evento, vanno tolti in chiesa e poggiati di fianco al bouquet sull’inginocchiatoio (le dita vanno lasciate libere per l’anello nuziale). Ne esistono di vari modelli: guanti corti al polso o lunghi al gomito, di pizzo o capretto, in tulle o in raso, è importante che siano abbinati e proporzionati all’abito (meglio se con inserti che lo richiamano). Se vi sposate d’Estate scegliete guanti sottili e impalpabili, se il vostro matrimonio si tiene in Autunno o Inverno scegliete un tessuto più pesante tipo il raso o capretto.