Shabby chic style





Shabby chic è uno stile di interior design lanciato negli anni 80 e che trova oggi molta applicazione nel wedding. Shabby vuol dire letteralmente’logorato dal tempo’ ed evoca atmosfere rurali di pura bellezza e serenità.E’ come trovarsi in una masseria di campagna e respirare il profumo della lavanda di Provenza.E’ come aprire il baule della nonna e riscoprire i suoi pizzi e merletti; vuol dire porre per i vostri invitati alle nozze su tovaglie di lino candido sottopiatti di argento antico, piccole marmellate biologiche come cadeau e delicati fiori di campo. Si tratta, dunque, di un nuovo tipo di wedding nuziale, basato sul fascino dell’imperfezione e dell’antico, su profumi di altri tempi e cibi genuini.Lo shabby chic viene dagli Stati Uniti e molti professionisti del wedding lo stanno adottando per creare atmosfere suggestive e dal sapore antico, riscontrando molto successo.La sala nuziale è allestita sulle tonalità dominanti del bianco, spesso accostata ad una palette cromatica di nuance pastello. Il filo conduttore dell’allestimento è il recupero e il riuso di oggetti troppo giovani da potersi dire antichi, ma non così tanto da essere contemporanei.Il tutto tenuto insieme da un’eleganza suggestiva e da una genuinità di sapori e gusto che fa dello Shabby una tendenza davvero molto chic.

Luci Matrimonio – Wedding Lights

LUCI

Per illuminare la location nel fatidico giorno del sì, è consigliabile rivolgersi ad un esperto architetto o ad un light designer, in quanto, grazie ai colori giusti, tutto avrà un tocco particolare ed originale. Il lighting designer potrebbe avere una formazione in teatro, il che non guasta, in quanto è utilizzata la stessa tecnologia per creare scene in teatro. Ogni tipo di illuminazione si inserisce in un particolare budget, per cui se ne parli attentamente con l’esperto, dato che la giusta illuminazione incanta i vostri ospiti e rende indimenticabile l’evento. Per un ricevimento di sera, bisogna visitare la location almeno una volta quando fuori è buio per deliberare poi la giusta combinazione di luci ed il mix di colori che si intende adottare. Se si tratta di una cena, si opti per luci delicate e soffuse, che mimano la tremolante atmosfera della candela. Se la cerimonia si svolge di pomeriggio, approfitta dell’effetto che il colore può evere sul clima, cambiando le tonalità, nello scorrere delle ore. Se si sceglie un colore in particolare su cui impostare la luce, se ne adottino all’occorrenza tutte le tonalità e le sfumature, secondo il declinare della giornata.

Terrazza o giardini

Si può organizzare un matrimonio particolare e non troppo dispendioso, magari prevedendo un ricevimento all’ora del tè, o un rapido, ma piacevole buffet, su una bella terrazza con vista sul mare o in giardinetti stile inglese, organizzati con tavolini per gli ospiti immersi nella natura. Le stagioni più indicate sono la primavera e l’estate, quando il clima consente lo svolgimento della cerimonia all’aria aperta. Un abito semplice, ma curato nei dettagli, magari non lungo fino ai piedi e senza un velo con strascico, specie nei giardinetti, dove si sporcherebbe, è adatto a questa scelta. Per le nozze in terrazza è appropriato un abito lungo e glamour, un trucco soft, una pettinatura elegante e semplice, scarpe anche alte, ma specialmente aperte. Sono soluzioni alternative a quelle tradizionali, che risultano meno dispendiose economicamente e prevedono un numero limitato di invitati e un tempo di svolgimento della cerimonia piuttosto breve.

Casali e agriturismi

Chi preferisce una cerimonia meno formale e intende proporre agli ospiti un contesto insolito, a contatto con la natura, con l’opportunità di gustare prodotti genuini e naturali, sceglie un ambiente rustico, ma curato, opta per un casale di campagna o per un locale immerso nel verde. Le stagioni migliori per organizzare un matrimonio in questa sede sono la primavera e l’estate, quando si gode la bellezza della natura rigogliosa, ma anche il periodo iniziale dell’autunno, quando la natura si veste di colori malinconici e suggestivi è molto indicato. Un casale di campagna, al chiuso, consente un matrimonio in inverno molto singolare, magari accanto ad un camino scoppiettante. Spesso il budget necessario per tale scelta non è troppo elevato.

Ville e Castelli

Per un matrimonio romantico e suggestivo, elegante e classico, da tempo si scelgono ville sontuose o anche antichi manieri. La villa, in genere immersa nel verde di una natura curata e gradevole, dove non manca una bella piscina o giardinetti, in cui servire magari gli aperitivi e gli antipasti, prima di invitare gli ospiti ad occupare i posti nelle sale interne, è caratterizzata da una struttura architettonica raffinata e singolare. Architetture sontuose, saloni affrescati e arredati con mobili d’epoca conferiscono a questi luoghi la magia rievocativa dei tempi passati, in grado di rendere reale un sogno fiabesco, magari da tanto tempo atteso. Il castello, ancora di più, rende suggestiva la cerimonia, grazie agli ambienti ricchi di antichità, alle luci soffuse e singolari per effetto e magia, al contesto, all’atmosfera.

Matrimonio in Spiaggia

Tra le soluzioni nuove, sempre più apprezzate, c’è lo svolgimento della cerimonia nuziale in spiaggia, nel periodo estivo. Si tratta di una festa originale e suggestiva, per cui va scelta da sposi che non si attengono alle usanze consuete e hanno coraggio di proporre le novità senza timori e senza lasciarsi condizionare dall’altrui opinione. L’abito degli sposi deve essere semplice, essenziale, non lungo quello della sposa e le scarpe possono essere aperte. Il trucco semplice e luminoso, in tono ai colori del contesto.