Fiori Matrimonio





Immancabili sono i fiori nel giorno del sì. Essi devono essere presenti in chiesa, per rendere sublime e incantevole la cerimonia religiosa, devono dominare anche nella location, dove saranno presenti ai tavoli degli invitati e nei diversi e più suggestivi angoli del ricevimento, e naturalmente fanno parte del bouquet della sposa, esprimendo bene lo stile della cerimonia, il carattere della donna, il momento dell’anno e la stagione in corso. Ovviamente da subito, ad accogliere la sposa che scende le scale dell’appartamento dei genitori, sono immancabili le piante che fanno da ornamento all’androne e stanno ai lati del tappeto, opportunamente preparato per la ragazza che va a nozze. I fiori in chiesa devono essere all’altare e all’entrata, oltre che disposti in altri angoli consentiti dalla forma o dalle dimensioni della chiesa. Meglio scegliere sempre fiori di stagione, che rappresentano efficacemente il momento in cui si svolgono i fatti e si mantengono più a lungo nel modo migliore. I tono avorio e rosa per una cerimonia classica e romantica, mentre i colori accesi, come il giallo dei girasoli o il rosso vivo per una cerimonia più giovane e meno formale, ma non certo meno curata. I fiori della location, che possono presentarsi anche ai tavoli nei segnaposti, e in punti diversi del locale, saranno intonati all’argomento o alla linea scelta dagli sposi, in modo che il tutto sia armonico e coerente con un tema scelto e comunque con la stagione e il genere di festa. Infine un attenzione particolare al bouquet della sposa: i fiori chiari, avorio o panna esprimono rispetto della tradizione, armonia e gusto classico. Invece i fiori in due colori abbinati, magari in tono ad un abito di due tonalità, sono originali ed indicano volontà di innovazione. I colori accesi, come il giallo o il fucsia, non solo richiamano la stagione calda, ma indicano vivacità, ottimismo e luminosità. Importante infine il genere di fiore scelto, poichè a ciascuno si associa un valore ed un significato, come i fiori di pesco e d’arancio simbolo di fertilità, le mimose indice di femminilità, la violetta, che esprime romanticismo e delicatezza, il girasole che richiama la luce e la positività, la gardenia che vuol dire lunga vita e salda unione. E da non trascurare che il fiore all’occhiello dello sposo potrà essere uno dei fiori trati dal bouquet della donna, per una perfetta armonia e una cura meticolosa di ogni particolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *