Matrimoni Misti

Una società multietnica e multiculturale è aperta ad ogni forma di unione, preferibilmente senza pregiudizi, come massima espressione di libertà. Per gli stranieri che vogliono sposarsi in Italia occorre il nullaosta rilasciato dal Consolato o dall’Ambasciata competente, se uno dei due promessi sposi non è di religione cattolica ma si vuole unire secondo un rito cattolico allora deve chiedere per tempo, circa un mese, l’autorizzazione al Vescovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *