Matrimonio Ortodosso


Le nozze sono una rappresentazione teatrale e simbolica. Due sono i momenti chiave della cerimonia: fidanzamento ed incoronazione degli sposi, solitamente si svolgono nello stesso giorno. L’ingresso degli sposi in chiesa con due testimoni segue la liturgia della parola, il sacerdote benedice la coppia appena entrata tre volte consegnando ad entrambi gli sposi un cero acceso che guiderà gli sposi all’altare dove troveranno ad attenderli gli anelli (oro per lui e argento per lei). Il sacerdote prende gli anelli e con essi disegna simbolicamente tre croci su ciascun capo, pone gli anelli all’anulare (n.b. della mano destra) dei rispettivi sposi. Sposi e sacerdote prelevano da una credenza una coppa di vino e due corone di fiori e foglie, dopo aver dichiarato che si uniscono liberamente in matrimonio senza alcun condizionamento esterno, un testimone pone la corona sul capo dello sposo, il sacerdote benedice la coppa di vino e la porge per tre volte a ciscuno degli sposi, infine, gli sposi vengono legati da un nastro a simboleggiare la loro unione.
Da questo momento prendono il via le danze rituali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *