Musica Matrimonio





La scelta di una rosa di brani, che accompagnino l’incedere della sposa all’altare, il momento magico dello scambio degli anelli nuziali, l’uscita dalla chiesa dei due coniugi ormai uniti per sempre e altri momenti suggestivi, va effettuata con il suggerimento di un esperto, che indichi agli sposi quali siano i pezzi più adeguati a ciascuna fase, per donare solennità e sublimità al cerimoniale religioso, così importante nella tradizione e nell’immaginario collettivo fino ai nostri giorni. Non un solo cantore, ma anche un intero gruppo, di tre o più elementi può accompagnare musicalmente gli sposi, con strumenti diversi e accordati all’unisono per dare il massimo effetto di romanticismo e suggestione. Di gran tendenza il gospel, che con voci davvero calde e singolari, rende unica la cerimonia e senz’altro originale, anche se tale scelta va fatta da chi davvero apprezza e ama questo genere. L’Ave Maria ed altri canti della tradizione possono declinarsi in forme e toni diversi, secondo il numero di voci, l’effetto e gli eventuali strumenti usati. Anche nella location non deve mancare della musica, ma il genere è molto diverso. Un singolo pianista può accompagnare i momenti salienti dell’arrivo degli sposi e intonare musica romantica e adeguata al contesto per fare da sfondo alla festa in corso. Oppure si opterà per musica registrata e proposta in sala costantemente quale sfondo anonimo, ma non meno gradevole, alle ore del ricevimento. Infine, per chi ama una festa meno formale, si può scegliere balli vivaci di coppia e canzoni moderne e pop, per sollecitare tutti gli invitati ad una partecipazione attiva e allegra, senza troppe formalità e con tanto divertimento. A ciascun genere di ricevimento, e secondo la location scelta può essere consona una scelta diversa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *